活动

29/09/2016

Eventi fondazione

Chinese Entrepreneurs meet Italian excellence

Si è tenuto oggi a Palazzo Pirelli il seminario “Chinese Entrepreneurs Meet Italian Excellence”, organizzato da Regione Lombardia e dal network cinese Zhisland, che riunisce 6000 imprese cinesi che rappresentano il 10% del Pil della Cina. Alla realizzazione dell’evento hanno partecipato Camera di Commercio Italo Cinese, Fondazione Italia Cina e Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza.

Ad aprire i lavori è stato Fabrizio Sala, vice presidente di Regione Lombardia e assessore alla Casa, Housing sociale, Expo e Internazionalizzazione delle imprese. Sono intervenuti Xia Hua, Vice Presidente di Zhisland, Pier Luigi Streparava, Presidente della Camera di Commercio Italo Cinese e Vice Presidente della Fondazione Italia Cina, Alessandra Guffanti, Vicepresidente Gruppo Giovani di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, e Jiang Sheng, General Manager International Business Department Zhisland.
“Il network Zhisland torna ancora una volta in visita in Italia per promuovere una sempre maggiore collaborazione tra imprenditori cinesi e italiani – ha annunciato Xia Hua, Vice Presidente di Zhisland -. Il nostro obiettivo resta quello di stringere i rapporti tra i nostri due Paesi e sviluppare sempre di più la nostra collaborazione in tutti i campi possibili”.
La giornata ha anche fornito l’occasione per la firma di un accordo di collaborazione tra Zhisland e Regione Lombardia e per la conferma di quello recentemente siglato con la Fondazione Italia Cina e con la Camera di Commercio Italo Cinese.
"Regione Lombardia avvia oggi, attraverso un 'joint statement', una collaborazione con Zhisland che ci porterà a ospitare e realizzare più eventi come quello realizzato questa mattina nell'ambito degli accordi già in essere tra Zhisland e altri enti o associazioni di categoria – ha dichiarato il vice presidente di Regione Lombardia, Fabrizio Sala –. Apriamo alle nostre imprese lombarde la porta su un network di 6mila imprese di altissimo profilo: parliamo di nomi come Alibaba, Lenovo, Vanke o Haier. Nomi che non hanno bisogno di presentazioni e che hanno scelto Regione Lombardia quale canale per dialogare con il sistema imprenditoriale lombardo".
“Camera e Fondazione hanno allargato le proprie iniziative all’ambito europeo – ha spiegato Pier Luigi Streparava, Presidente della Camera di Commercio Italo Cinese e Vice Presidente della Fondazione Italia Cina -, rappresentando l’Italia nelle attività di informazione e networking della EU-China Business Association (EUCBA), l’associazione che da Bruxelles riunisce 20 Camere di Commercio europee per la Cina e conta un network di oltre 15mila aziende, aiutando a coinvolgere le imprese cinesi nella promozione degli scambi con l’Europa. A tale proposito, ho il piacere di informarvi che proprio in questi giorni abbiamo assunto la Vice Presidenza di EUCBA, un ruolo che ci consentirà di farsi portavoce delle istanze delle imprese europee e cinesi in Europa”.
Al termine degli interventi, sono iniziati i B2B tra le aziende della delegazione Zhisland e le imprese italiane nei campi del sistema Moda e del Settore Meccanico. Obiettivo degli incontri, quello di creare delle proficue opportunità di contatto tra realtà italiane e cinesi che operano nel medesimo settore.
“Questo incontro testimonia l’interesse che gli imprenditori cinesi nutrono verso le eccellenze del nostro territorio – ha dichiarato Alessandra Guffanti, Vicepresidente Gruppo Giovani di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza –. Milano e la Lombardia, che oggi ospita il 47% delle aziende a capitale straniero, rappresentano il motore dell’economia italiana, producendo il 22% del Pil e il 27% dell’export del Paese. In particolare Milano è sede di oltre 3mila multinazionali estere (33% di quelle italiane) e grazie al suo mix economico, manifatturiero e terziario avanzato, si conferma luogo ideale per fare impresa. Assolombarda, e il Gruppo Giovani Imprenditori, hanno sempre guardato al potenziale innovativo della Cina con attenzione. Siamo, infatti, tra le prime associazioni ad avere un Desk Cina, che oggi si chiama Desk Internazionalizzazione, con l’obiettivo di supportare la competitività delle nostre imprese sul mercato estero e interno, favorendo gli investimenti stranieri sul territorio e la spinta alla capitalizzazione di molte startup e PMI Innovative”.
Zhisland - Nata nel 2011, è la piattaforma di social networking che connette online e offline oltre 6000 imprenditori cinesi che rappresentano il 10% del GDP della Cina. Il suo ideatore è Liu Donghua, fondatore del China Entrepreneur Club (CEC) ed ex presidente del Chinese Entrepreneur Magazine. Tra i suoi membri annovera Liu Chuanzhi (Lenovo) e Jack Ma (Alibaba): ne fanno parte i più importanti imprenditori cinesi con forti capacità di investimenti e acquisti, grande attenzione al mercato e ampie connessioni. Il volume totale annuale registrato dal giro d’affari dei membri di Zhisland corrisponde al 10% del Pil di tutta la Cina (il 52,82% delle imprese dei nostri membri hanno un giro d’affari annuale che supera il miliardo di RMB). Basato a Pechino, ha 23 filiali distribuite nel Paese e più di 100 comunità basate su interessi simili. Il presidente della piattaforma, Liu Donghua, ha incontrato il premier italiano Matteo Renzi durante il recente G20 di Hangzhou.

Allegato 1: CS Evento Zhisland_29 settembre 2016.pdf

合作伙伴

会员

订阅新闻
意中基金会

意中基金会

Via Clerici, 5 - 20121 Milano - Italia
电话 +39 02 72000000
info@italychina.org

本网站使用cookies,包括第三方,根据您的喜好向您发送广告和服务。 关闭此横幅,滚动浏览此页面或点击其中的任意元素即表示您同意使用Cookie